Bandi

Home > Attività erogativa  >  Modalità di intervento  >  Bandi  >  Arte+ 2020  >  I progetti sostenuti  >  Dipinto Oratorio di San Bernardo Valdilana
 

Contributo Fondazione: € 3.000

Ente: Parrocchia di Santa Maria Assunta, Mosso (Valdilana)

Bene: Tela con la Madonna tra i santi Grato e Bernardo, oratorio di San Bernardo

Progetto: Intervento di restauro

Tipologia: Bene artistico

Descrizione del progetto

L'oratorio di San Bernardo ai Boschi di Mosso, situato su una balconata naturale da cui domina la valle, fu costruito solo negli anni 1824-25 nel cantone Pistolesa e fu intitolato a san Bernardo, protettore dei viandanti e degli alpinisti. Nel 1827 fu decorato da Antonio Sella e nell'anno seguente si spesero lire 75 per "fattura dell'immagine di Maria". Nella zona absidale sono presenti l'altare ligneo dipinto con motivi a finto marmo e con cornice policroma che accoglie la tela oggetto dell'intervento.
L'opera raffigura San Bernardo, con la veste bianca dei benedettini che tiene alla catena il demonio e nella stessa mano regge la mitria, simbolo del rifiuto della carica vescovile; lo sguardo è rivolto verso apparizione della Vergine. San Grato, con lo sguardo rivolto verso lo spettatore, regge con la mano destra il pastorale, mentre la sinistra è benedicente. La Madonna con il Bambino sulle ginocchia appare seduta in una corona di nuvole e cherubini; entrambi rivolgono lo sguardo allo spettatore.
La scelta dei santi a cui è dedicata l'iconografia della tela non appare scontata in quanto san Bernardo è il protettore degli alpinisti e dei valichi montani dell'arco alpino, mentre san Grato, è un taumaturgo molto venerato e popolare come protettore dei raccolti dalle tempeste, specie dalla grandine.
Il progetto prevede di rendere più fruibile il patrimonio artistico del nostro territorio inserendo la visita all'oratorio di San Bernardo ai Boschi all'interno dei percorsi "Via della Fede", non solo un suggestivo itinerario tra santuari cari alla religiosità popolare, spesso capolavori d'arte e architettura del Biellese, ma anche un magnifico percorso nella natura. Così facendo non solo si prospetta una migliore valorizzazione del territorio, ma anche un aumento dell'attrattiva turistica già presente nella zona.

 
 

Dichiarazione referente

Dichiara Don Carlo Maria Rovagnati, parroco:
"Il nostro Paese è universalmente conosciuto per la grande ricchezza culturale che lo caratterizza; questa eredità rappresenta non solo il nostro passato e il presente, ma anche il futuro, una risorsa da tutelare e valorizzare. Il piccolo restauro della pala d'altare dedicata alla Vergine Maria collocata all'interno dell'oratorio di San Bernardo a Mosso si propone come primo tassello di un progetto futuro più completo dell'intero edificio, scenario delle numerose manifestazioni e attività culturali già oggi presenti sul territorio e portate avanti da anni dalla borgata Boschi".

 

Informazioni e contatti

Per informazioni e visite:
Maura Bonaso: 347 7942385 | 015 741658