Bandi

Home > Attività erogativa  >  Modalità di intervento  >  Bandi  >  Comunità fragile  >  I progetti sostenuti  >  Gruppo Volontariato Vincenziano San Lorenzo ODV
 

Gruppo Volontariato Vincenziano San Lorenzo ODV

Progetto "Aiutare le persone che in questa situazione di emergenza si ritrovano ancora più fragili e povere"

 

Dati tecnici e informazioni

COSTO COMPLESSIVO € 13.000
CONTRIBUTO € 6.000

 

Gruppo Volontariato Vincenziano San Lorenzo ODV - storia e attività

Il Gruppo di Volontariato Vincenziano San Lorenzo ODV di Lessona si è costituito nel 1954 ed è iscritto al Registro Regionale del Volontariato dal 1994.
L'Associazione svolge la propria attività in favore di terzi avvalendosi in modo prevalente delle prestazioni dei volontari associati. Opera nel territorio comunale nell'ambito del settore socio-assistenziale con lo scopo di lottare contro le povertà materiali e spirituali e le cause che le determinano e di sostenere nelle situazioni di disagio. Negli anni 2007-2008 e 2009 il Gruppo ha tenuto anche corsi di lingua italiana per stranieri.
Dal 2014 inoltre porta avanti il progetto "Albero del Sorriso", fondo destinato a cure pediatriche.
Tra i servizi svolti: visite domiciliari - gestione di un centro d' ascolto aperto due giorni la settimana - accompagnamento per documenti, pratiche burocratiche e problemi sanitari - distribuzione di indumenti - accompagnamento e sostegno nei rapporti con i Servizi Sociali - distribuzione di generi alimentari di prima necessità e di pannolini e alimenti per la prima infanzia - sostegno nell'occupazione - aiuto per l' acquisto di materiale scolastico, buoni mensa e abbonamenti trasporti scolastici.

 
 

Aiutare le persone che in questa situazione di emergenza si ritrovano ancora più fragili e povere - il progetto

Il progetto intende sostenere alcune famiglie bisognose già regolarmente seguite dal nostro Gruppo alle quali si stanno aggiungendo persone sole ed altri nuclei familiari,che, in conseguenza dei gravi provvedimenti emanati dal governo relativi alla emergenza coronavirus, si sono trovate improvvisamente in una situazione complicata da numerose difficoltà: perdita o sospensione del lavoro, sospensione di stage formativi, interruzione dei corsi di lingua italiana, mancanza di supporto da parte di familiari e soprattutto mancanza di sostentamento.
Queste persone hanno bisogno di essere aiutate nella gestione della quotidianità: pagamento di affitto, di bollette, delle spese di assicurazione e bollo auto, acquisto di legna da ardere, di generi alimentari di prima necessità anche per bambini ed anziani, di prodotti per l'igiene personale e della casa, di farmaci, di materiale necessario per il servizio scolastico sospeso.

 

Dichiarazione referente

Dichiara il Presidente Gianfranco Mazzon:
"In un momento difficile e doloroso per tutti, il nostro Gruppo sente ancora di più il dovere di stare vicino a coloro che si sono ritrovati maggiormente soli, angosciati, poveri spiritualmente e materialmente. Conosciamo bene queste persone e sappiamo bene quanto abbiano bisogno di ascolto, di aiuto, di non sentirsi abbandonati.
Ringrazio quindi, anche a nome di tutti loro, la Fondazione CRB e Banca Simetica per il contributo concesso: ci permetterà di alleviare questa particolare situazione di crisi portando anche un miglioramento nella coesione sociale del nostro territorio."