Progetti e attività

Home > Attività erogativa  >  Modalità di intervento  >  Modalità di intervento  >  Fondo sostegno allo studio Luigi Squillario  >  Fondo sostegno allo studio Luigi Squillario - I risultati
 

Fondo di sostegno allo studio Squillario: oltre 40.000 € per lo studio di bambini e ragazzi meritevoli

 

Ammonta a oltre 40.000 € l'importo stanziato attraverso il Fondo di sostegno allo studio Luigi Squillario per permettere ai bambini e ragazzi meritevoli in situazioni di difficoltà di accedere all'istruzione e valorizzare le proprie potenzialità attraverso lo studio.
Il Fondo è dedicato alla memoria dell'Avv. Luigi Squillario, Presidente per 23 anni della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, che aveva particolarmente a cuore il tema del diritto allo studio e del contrasto alla povertà educativa.

"La Fondazione con questo Fondo onora la memoria del suo primo Presidente che aveva particolarmente a cuore il tema dell'istruzione e che aveva intuito le straordinarie potenzialità di Città Studi come motore sociale e culturale della Città" - commenta il Presidente Franco Ferraris.
Il fondo contribuirà dunque a dare una chance ai giovani talenti capaci di cambiare in meglio il futuro delle proprie comunità permettendo loro l'accesso a un'istruzione di qualità indipendentemente dalle condizioni economiche. Gli interventi sostenuti sono in totale 15 e puntano a raggiungere due grandi obiettivi:
- favorire l'integrazione e l'accesso all'istruzione di alunni e studenti, a rischio abbandono, stranieri e disabili;
- sostenere percorsi che concorrano a prevenire il disagio scolastico.

"Nostro padre ha sempre messo al centro della sua azione i giovani e il futuro del territorio" - raccontano le figlie Attilia e Paola con le quali la Fondazione ha condiviso sin dall'inizio l'idea del bando "per lui infatti le esperienze formative in Seminario prima e poi all'Università Cattolica, alle quali aveva avuto accesso in virtù del merito, sono state fondamentali. Per questo riteniamo che avrebbe particolarmente apprezzato questo bando della Fondazione e avrebbe guardato con speranza ognuno di questi ragazzi e bambini augurando loro un futuro migliore grazie all'istruzione".

Numerose e interessanti le iniziative proposte a favore di minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni in stato di fragilità economica e sociale per i quali il ricorso massivo alla DAD a causa dell'emergenza sanitaria ha acuito nell'ultimo anno le fragilità familiari. I contributi serviranno ai destinatari per attivare progetti di potenziamento come la musicoterapia dell'Asilo del Vandorno o il coding dell'Istituto comprensivo di Andorno Micca; favoriranno l'inclusione come nel caso del progetto "Crescere insieme - una scuola più inclusiva dell'Istituto comprensivo di Gaglianico e permetteranno l'integrazione linguistica come nel progetto "Mediazione linguistica infanzia e primaria" dell'Istituto Comprensivo di Valdengo.