Bandi

Home > Attività erogativa  >  Modalità di intervento  >  Bandi  >  Ripartiamo insieme
 

In considerazione dell'avvio della fase 2 di ripresa economica e sociale dopo il lungo periodo di lockdown, viste le disposizioni generali previste dal D.P.C.M. del 26 aprile 2020 e la relativa attuazione con indicazioni di dettaglio valide per questo periodo di emergenza, si evidenzia una difficoltà di erogazione di servizi destinati in particolare alle famiglie con bambini e ragazzi, agli anziani e ai soggetti in situazione di fragilità, oltre alla necessità di intraprendere azioni di sviluppo locale che aiutino il territorio biellese ad uscire dall'attuale fase di incertezza. In relazione all'avvio della ripresa delle attività economiche sembra ancora difficile la messa a sistema di servizi a sostegno dell'educazione e dell'assistenza socio-sanitaria con il rischio di ridurre maggiormente le già difficoltose abilità sociali dei soggetti del territorio in stato di fragilità socioeconomica.
Questo in un contesto complessivo in cui si rendono necessari l'adeguamento delle strutture socio-sanitarie ed educative, la riorganizzazione delle infrastrutture di mobilità, il potenziamento delle tecnologie di comunicazione e di monitoraggio del territorio.
La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella in collaborazione con Biverbanca S.p.a. - Gruppo Cassa di Risparmio di Asti promuove il bando straordinario "EMERGENZA COVID 19 Area Biellese: Ripartiamo Insieme" con l'intento di favorire iniziative a sostegno del territorio in difficoltà.

AREA DI INTERVENTO 
Welfare e territorio
con riferimento all'ambito Sociale Finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale determinate dall'emergenza sanitaria relativa all'epidemia del COVID-19

SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Il bando "Comunità Fragile" si aprirà il 4 maggio 2020 alle ore 16.00 2020 e le domande dovranno essere presentate tassativamente entro e non oltre le ore 16:00 del 29 maggio 2020.
LA SCADENZA È STATA PROROGATA ALLE ORE 16 DEL 15 GIUGNO 2020

SOGGETTI DESTINATARI

II bando è destinato agli Enti pubblici (Enti locali territoriali, Enti o istituzioni pubbliche), Enti del Terzo settore (ODV organizzazione di Volontariato, APS Associazioni Promozione Sociale, ONLUS, Fondazioni, Organizzazioni Non Governative, Cooperative sociali, Comitati, Istituzioni religiose, Enti ecclesiastici delle confessioni religiose, Enti filantropici, Società di mutuo soccorso, Associazioni senza scopo di lucro   ed altri Enti costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento, in via esclusiva o principale, di una o più attività a supporto di categorie sociali particolarmente esposte nell'emergenza sanitaria (anziani, minori, persone sole e fragili, famiglie coinvolte etc.)
Sono incentivate, ove possibile, reti tra soggetti del terzo settore ed enti pubblici.

Vista la straordinarietà del bando l'eventuale assegnazione del contributo non si computa al fine dell'applicazione della regola che un ente può ricevere al massimo due contributi all'anno dalla Fondazione

AMBITO TERRITORIALE
Gli enti che partecipano al bando devono aver sede nel territorio della Provincia di Biella e/o realizzare progetti nel territorio provinciale.

OBIETTIVI E PRIORITÀ

Il bando intende rispondere in particolare ai bisogni di sostegno di alcune categorie fragili (minori e anziani in primis), che si sono trovate senza supporto a causa della chiusura dei servizi ordinari (scuole, centri diurni, servizi ricreativi), e delle comunità locali per rafforzarne la coesione sociale e lo sviluppo economico. Il bando intende sostenere una serie di azioni volte al miglioramento della condizione di vita dei soggetti che vivranno con maggiore difficoltà la ripresa delle attività nella fase 2 ed in particolare:
- sostegno alla famiglia attraverso interventi a favore della conciliabilità tra lavoro ed esigenze familiari;
- realizzazione di nuove reti volte ad arricchire il sistema, integrando, ottimizzando e ri-orientando l'utilizzo delle risorse e dei servizi presenti a sostegno del territorio e del suo sviluppo;
- facilitazione dei processi di consolidamento tra le reti sociali già attive e di accompagnamento a operatori e volontari che operano nei centri di aggregazione già presenti del territorio;
- sviluppo dell'empowerment dei soggetti destinatari del bando con azioni volte alla responsabilizzazione, valorizzazione e rafforzamento del loro ruolo nella società;
- rafforzamento di azioni innovative e coordinate in grado di rendere maggiormente efficaci gli interventi attivati per fare fronte alla fase emergenziale;
- attivazione e potenziamento di programmi che rafforzino la coesione sociale, le reti di prossimità e lo sviluppo economico delle comunità locali, con particolare riferimento alle zone più marginali e svantaggiate;
- promozione di percorsi inclusivi che favoriscano l'inserimento sociale di persone in situazione di svantaggio che si trovino in particolari difficoltà determinate dalla "distanza sociale" imposta dalle norme di contenimento Covid19.
Tutte le azioni previste nelle progettualità presentate dovranno attenersi rigorosamente a tutti i provvedimenti relativi all'emergenza Coronavirus emanati dal governo, dai ministeri, dal dipartimento della protezione civile, dalle regioni e dall'Anci e da quanto previsto dal Protocollo condiviso tra Governo e parti sociali del 24 aprile 2020.

TEMPISTICA DELLE ATTIVITÀ PROPOSTE
I progetti presentati dovranno essere attivati a partire dall'avvio fase 2 e dovranno essere ultimati entro la fine dell'anno.

I CONTRIBUTI

Gli importi erogati devono essere finalizzati a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da covid-19. II contributo erogabile per ogni singola richiesta presentata, ad insindacabile giudizio di Fondazione Cassa di Risparmio di Biella con il sostegno di Biverbanca S.p.a. - Gruppo Cassa di Risparmio di Asti sarà ricompreso tra i € 15.000,00 e € 50.000,00.