1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
La fondazione per il Biellese
 
 
 
 
Contenuto della pagina
 

Da maggio del 2018, i giardini di Palazzo Gromo Losa e di Palazzo La Marmora sono entrati a far parte nella rete Grandi giardini italiani, il network dei più bei giardini visitabili in Italia.

La filosofia del Network è quella di far circolare più velocemente informazioni e di mettere in luce i casi positivi che possono essere presi come esempio per chi deve curare un giardino aperto ai visitatori.  
La presenza nel network è un importante traguardo all'interno del nascente Polo culturale di Biella Piazzo che sta mettendo in rete Palazzo Gromo Losa, Palazzo Ferrero e Palazzo La Marmora.  

Il giardino all'italiana di Palazzo Gromo Losa costituisce il cuore dello splendido palazzo storico acquistato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e completamente ristrutturato per ospitare attività di carattere culturale e sociale. Inaugurato nel 2012 insieme al Palazzo, il giardino occupa una superficie di circa 5.500 mq, cui vanno aggiunti la corte centrale, l'area alberata orientale e un pendio boschivo per un totale di oltre 11.800 mq; si tratta di un parco giardino ispirato ai criteri del giardino "all'italiana" progettato dall'architetto paesaggista Ermanno Pozzi. Siepi di rose monocromatiche assicurano una fioritura costante da maggio a novembre. Le essenze arboree preesistenti sono state rispettate, in particolare un ciliegio monumentale che accoglie sotto le sue fronde numerosi concerti nell'ambito della varie manifestazioni culturali che punteggiano la vita del Palazzo. Tutto il giardino dialoga poi con gli spazi espositivi di Palazzo Gromo Losa e con le opere d'arte che periodicamente vi sono ospitate.  

Nel giardino di Palazzo La Marmora si leggono le fasi della sua storia: prevale nel disegno dell'insieme il modello romantico "all'inglese" di metà '800, ma la torre di Sebastiano Ferrero e la terrazza-ninfeo che si apre su Biella sono segni dell'impianto rinascimentale del luogo, senza dimenticare la serra settecentesca decorata da un ficus repens modellato a festoni e campane. Tra le essenze, il Cedrus libani, il nespolo e il Liriodendrum.

Fondazione Cassa di Risparmio di Biella
Via Garibaldi 17 - 13900 Biella - tel. 015-2520432 - info@fondazionecrbiella.it - C.F. 90026640020