attività erogativa

Home > News  >  Il sostegno all'Ospedale di Biella
 
 

LA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO A SOSTEGNO DELL'OSPEDALE DI BIELLA

 

L'ospedale di Biella: tra creatività e umanesimo della cura​ - Sala d'attesa del day hospital oncologico dipinta con la poetica del maestro Pistoletto

 
 

Terzo piano, lato Est dell'Ospedale dell'ASL di Biella. Un luogo di terapia e di cura. Le persone che si sono ammalate di tumore e stanno seguendo terapie o facendo esami di controllo attendono in due sale luminose. Alle pareti, l'interpretazione grafica, intensa e simbolica, che un nutrito gruppo di studenti del Liceo Artistico di Biella ha dato della cura. Presentata nel pomeriggio di venerdì 8 novembre.

La Struttura Semplice Formazione e Sviluppo Risorse Umane, l'équipe infermieristica del Dipartimento Oncologico e gli insegnanti e allievi del Liceo Artistico "G. & Q. Sella", ispirandosi nuovamente alla poetica del Maestro Michelangelo Pistoletto, hanno elaborato il progetto di allestimento delle sale di attesa del Day Hospital Oncologico guardando a valori quali l'attenzione al mondo dell'altro, la speranza nella rigenerazione possibile per ciascuno, in particolare nella relazione e nella testimonianza.
Un progetto realizzato grazie al contributo e al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, da sempre attenta non solo alle donazioni di strumentazioni ma anche ai progetti di umanizzazione delle cure.

Leggi la notizia completa sul sito dell'Asl di Biella

 

 

ASL di Biella: mammografi all'avanguardia grazie alle Fondazioni Tempia e Cassa di Risparmio di Biella

 

All'ASL BI la diagnostica digitale per la senologia è arrivata nel 2012.
La Senologia diagnostica ha a disposizione 2 mammografi digitali 2D e 3D, ossia con la possibilità di effettuare la sola 2D (mammografia standard), la 2D e la 3D insieme o solo la 3D a completamento diagnostico.

Un mammografo è dedicato solo alla mammografia di 1° livello screening, messo a disposizione dalla Fondazione Edo ed Elvo Tempia; l'altro donato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella è dedicato alla diagnostica "clinica e per gli approfondimenti di 2° livello screening. Nel 2015, con l'avvio del progetto regionale "Proteus Donna", si è attivato l'utilizzo del mammografo dotato di tomosintesi.

Leggi la notizia completa sul sito dell'Asl di Biella

 

 

Anatomia Patologica ASL Biella: i primi diciotto mesi del progetto di "Digital Pathology", il bilancio e le prospettive

 
 

A diciotto mesi dalla sua presentazione, il progetto di "Digital Pathology", attivo nella Struttura Complessa (SC) Anatomia Patologica dell'Ospedale dell'ASL di Biella, si conferma un punto di riferimento di innovazione ed avanguardia a livello nazionale, e non solo. Grazie alla collaborazione tra ASL BI, Fondazione Edo ed Elvo Tempia e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e a un investimento da 400mila euro, l'Ospedale degli Infermi è la prima Struttura sanitaria del Nord Italia dotata di questa tecnologia per la diagnostica di routine: da febbraio, quando è iniziata la piena operatività, a oggi è stata analizzata una media tra i 2mila e i 2700 vetrini al mese, tutti trasformati in immagini ad alta risoluzione, in grado di essere "lavorate" da programmi che sostengono l'accuratezza della diagnosi e soprattutto di essere condivise in tempo reale con Specialisti di tutto il mondo.
Non a caso, negli scorsi mesi il suo funzionamento è stato oggetto di interesse e di visite da parte dell'Istituto Nazionale dei Tumori e dell'Humanitas di Milano, ma anche del Centro Tumori di Nanchino (Cina) oltre che di altri Ospedali piemontesi.

Leggi la notizia completa sul sito dell'Asl di Biella