Bandi

Home > Attività erogativa  >  Tipologie di intervento  >  Bandi e sessioni  >  Bandi  >  Bandi anni precedenti  >  Bandi 2020  >  Arte+ 2020  >  I progetti sostenuti  >  Chiesa di San Pietro di Castellengo
  1. Attività erogativa
    1. Tipologie di intervento
      1. Bandi e sessioni
        1. Bandi
          1. Sport+ 2024
          2. Fondo di sostegno allo studio Luigi Squillario 2024
          3. Generare Educando
          4. Spazio alla comunità 2024
          5. + Api. Oasi fiorite per la biodiversità 2024
          6. Cultura+ 2024
          7. Bandi anni precedenti
            1. Bandi 2023
            2. Bandi 2022
            3. Bandi 2021
            4. Bandi 2020
              1. Fondo di sostegno allo studio Luigi Squillario 2020
              2. Sport+ 2020
              3. Scuola+ 2020
              4. Ripartiamo insieme
              5. Comunità fragile
              6. Arte+ 2020
                1. I progetti sostenuti
                  1. Dipinto Capitolo della Cattedrale
                  2. Crocifisso del Sandrun
                  3. Casa parrocchiale di Cossila San Giovanni
                  4. Sacro Monte Oropa
                  5. Chiesa di Santa Lucia Vigliano Biellese
                  6. Chiesa di Santa Maria Maggiore di Candelo
                  7. Cappella della Madonna del Rosario nella chiesa parrocchiale di Pettinengo
                  8. Chiesa di San Teonesto di Masserano
                  9. Chiesa di San Pietro di Castellengo
                  10. Campanile della chiesa parrocchiale di Roppolo
                  11. Dipinto di Giovenone il Giovane nella Chiesa di Salussola
                  12. Oratorio di Santa Maria delle Grazie di Netro
                  13. Chiesa di Santa Croce di Graglia
                  14. Facciate ristorante e fabbricati del Santuario di Graglia
                  15. Casa parrocchiale di Occhieppo Superiore
                  16. Chiesa parrocchiale di San Pietro di Gaglianico
                  17. Ex Sala Operaia di Tavigliano
                  18. Chiesa della Santissima Trinità e San Carlo di Tavigliano
                  19. Oratorio di San Mauro di Campiglia Cervo
                  20. Locanda della Galleria Rosazza
                  21. Dipinto Oratorio di San Bernardo Valdilana
                  22. Santuario della Brughiera di Valdilana
                  23. Santuario del Cavallero di Coggiola
                  24. Oratorio Santa Maria Assunta di Pray
              7. Seminare Comunità 2.0
            5. ScuolaPlus (2019)
            6. Far Crescere lo Sport che fa Crescere (2019)
            7. A regola d'arte (2018)
            8. Seminare Comunità (2017)
            9. Bando di idee VIVA (2017)
        2. Sessioni erogative
      2. Società strumentali ed enti partecipati
      3. Progetti propri
      4. Iniziative pluriennali di terzi
      5. Coprogettazioni
      6. Azioni di rete e di sistema
      7. Spazi
    2. Aree di intervento
    3. Contributi deliberati
    4. Guida alla richiesta di contributo
    5. Linee-guida comunicazione e logo
 

Contributo Fondazione: € 27.000

Ente: Parrocchia di San Pietro, Castellengo (Cossato)

Bene: Affreschi della chiesa parrocchiale

Progetto: Intervento di restauro

Tipologia: Bene architettonico

Descrizione del progetto

La chiesa parrocchiale di San Pietro di Castellengo ha origini medievali; è citata per la prima volta in una bolla del 1115 in cui l'imperatore Federico I ne donava il patronato, con altri beni e castelli della zona, a Giovanni di Biandrate. Sottoposto a molte fasi costruttive e rimaneggiamenti tra il XV e il XIX secolo, l'edificio ne conserva ben evidenti i segni: all'esterno le tessiture murarie romaniche, le tracce degli archetti pensili gotici, le vestigia di ampliamenti non finiti, la planimetria articolata e soprattutto, all'interno, le pareti e le volte in tutto o in parte affrescati. Le scene rappresentate sulle pareti e sulle volte della navata laterale destra della chiesa risalgono probabilmente agli anni intorno al 1515, come testimonia un'iscrizione sulla parete di fondo, e sarebbero da attribuire ai figli di Daniele de' Bosis e più ragionevolmente ad Arcangelo, che nel 1520 risulta dimorante a Biella.
L'iniziativa si propone l'obiettivo principale di riuscire a completare i lavori di restauro dei pregevoli affreschi del XVI secolo, che, riportati in luce a seguito di un primo descialbo eseguito nel 2002, versano oggi in condizioni di estremo degrado e necessitano di importanti e mirate opere di consolidamento e restauro, in modo da consentirne la piena fruibilità.
Il progetto è inserito in una più ampia iniziativa di valorizzazione della chiesa, anche nell'ambito culturale e turistico del territorio cossatese e biellese, in quello religioso della realtà parrocchiale e diocesana e nel contesto storico-artistico della pittura rinascimentale e tardo rinascimentale del Piemonte. 

 
 

Dichiarazione referente

Dichiara Don Alberto Boschetto, parroco:
"Con l'obiettivo di riuscire a completare il consolidamento e restauro delle pareti affrescate della navata destra della chiesa e favorire la piena lettura visiva del più ampio ciclo pittorico del XVI secolo della nota bottega de' Bosis, il progetto si inserisce in un percorso di recupero e valorizzazione della chiesa che perdura ormai da molti anni, coinvolgendo istituzioni locali, libere associazioni, volontari e finanziatori. Prendersi cura di un'opera così importante anche per storici, studiosi, appassionati e turisti contribuisce a riaccendere nell'intera comunità il desiderio di conoscere meglio ciò che ci hanno lasciato le generazioni precedenti per poterlo tramandare intatto a quelle future".

 

Informazioni e contatti

Sito web: www.ecomuseo.cossato.bi.it

Per informazioni:
Ufficio Cultura Comune di Cossato: 015 9893505