Guida alla richiesta

Home > Attività erogativa  >  Guida alla richiesta di contributo  >  Monitoraggio e rendicontazione

GUIDA ALLA RICHIESTA DI CONTRIBUTO

 

Monitoraggio e rendicontazione

La Fondazione, nel rispetto dei principi sanciti dalla Carta delle Fondazioni, proseguirà nell'impegno a rendere noti all'esterno i contenuti programmatici e a dar conto dell'attività svolta e dei risultati conseguiti attraverso opportuni strumenti informativi (quali ad esempio: sito internet, notiziario, giornali e pubblicazioni varie) tenuto conto delle indicazioni del Documento programmatico pluriennale 2015 - 2019 e delle prescrizioni del regolamento delle attività istituzionali.

In particolare l'art. 16 commi 2, 3, 4, 5 del Regolamento delle Attività istituzionali prevede che:
"2. L'erogazione materiale dei contributi, di norma, è effettuata a consuntivo sulla base di una relazione finale sull'attuazione del progetto/iniziativa completo di rendiconto economico e della documentazione relativa alla spesa sostenuta per l'attuazione del progetto o dell'iniziativa; può tuttavia, in situazioni adeguatamente motivate, essere anticipata.
3. Qualora il rendiconto economico indichi spese inferiori a quelle previste nella richiesta di contributo, l'erogazione è disposta mantenendo la proporzione tra il contributo concesso e il preventivo di spesa.
4. Il Consiglio di Amministrazione può disporre erogazioni per stati d'avanzamento.
5. Le modificazioni sostanziali al progetto oggetto di contributo e/o le variazioni di destinazione del medesimo devono essere approvate dalla Fondazione, pena la revoca dell'apporto finanziario".

In sede di attuazione si precisa che le sopra cennate disposizioni sono applicate sui contributi deliberati mediante bando o sessione erogativa e sui contributi superiori a € 9.000,00 fermo restando che tutti i beneficiari sono tenuti a presentare un rendiconto economico completo.
La documentazione relativa alla spesa, per contributi inferiori a € 9.000,00, dovrà almeno essere pari all'importo erogato dalla Fondazione.

La Fondazione potrà predisporre eventualmente autonome attività di verifica per quanto riguarda l'erogazione a favore degli enti beneficiari dei fondi stanziati, che dovranno essere utilizzati entro un anno dalla loro deliberazione, salvo proroga formale, pena la decadenza dal beneficio e il reintroito della contribuzione.
Non saranno soggetti alla decadenza gli accantonamenti per progetti/programmi pluriennali e quelli espressamente esclusi in sede di comunicazione al beneficiario.

Si ritiene utile, al fine di verificare il buon esito degli interventi effettuare, in via ricorrente e sistematica, le seguenti attività di monitoraggio e rendicontazione:

  • verifica dello stato di avanzamento al fine di appurare il corretto svolgimento delle attività previste;
  • valutazione dei risultati conseguiti per appurare in termini quantitativi e qualitativi gli esiti dell'attività condotta.
 

La verifica da parte della Fondazione potrà essere disposta utilizzando rendicontazioni, questionari sullo svolgimento e risultati dell'iniziativa, bilanci, relazioni, visite dirette, indagini e altra documentazione.